Archivio per Apollo

Stregati dalla Luna

Posted in Anniversario, Eventi, Storia with tags , , on 16 luglio 2014 by raghnor

La locandina di
‘Stregati dalla Luna’

Come ben saprà chi segue questo blog, in questi giorni ricorre il 45° anniversario di Apollo 11.

E tra le tante iniziative per celebrare questo storica data mi sembra giusto segnalare una bellissima iniziativa della RAI. La notte tra Domenica 20 Luglio e Lunedì 21 Luglio, su RAI SCUOLA andrà in onda “Stregati dalla Luna”, una trasmissione che durerà 12 ore (12 ORE!) e che, sfruttando spezzoni dell’epoca, testimonianze ed ospiti speciali, racconterà quella notte di 45 anni fa in tempo reale.

Tra le altre cose due ‘vecchie conoscenze’ del blog parteciperanno alla trasmissione. Paolo Attivissimo presenterà il suo “Moonscape”, il documentario in alta definizione dedicato al primo atterraggio dell’uomo sulla Luna e frutto di anni di lavoro e di tanta tanta passione. Luigi Pizzimenti invece ci mostrerà la riproduzione scala 1:1 di Casper (CM di Apollo 16) e della tuta spaziale A7LB utilizzata nel Progetto Apollo. Magari entrambi non si limiteranno solo a questo, ma non ho informazioni più dettagliate in merito.

Altre interessanti chicche le potete vedere nel video pubblicato su YouTube.

Altri dettagli li trovate sul blog Il Disinformatico di Paolo e sul sito di Luigi CollectionSpace.

Vi segnalo infine un’altra iniziativa sempre di Paolo Attivissimo: su Twitter se seguite il suo utente @attivissimoLIVE, già da qualche giorno vengono pubblicati tweet sicronizzati con gli eventi di 45 anni fa, arricchiti da splendide foto.

Vi ricordo ancora che la trasmissione sarà visibile sul RAI SCUOLA (canale 147 del digitale terrestre) e sul canale 33 TIVUSAT.

Annunci

Perchè Apollo?

Posted in Storia with tags , on 10 giugno 2012 by raghnor

Apollo è una divinità della mitologia greca. Apollo era figlio illegittimo di Zeus e di Leto e il fratello gemello di Artemide, dea della caccia e più tardi assimilata a Selene, divinità protettrice della Luna. Patrono della poesia, in quanto capo delle Muse, protettore delle colonie e dei pionieri, veniva anche descritto come un provetto arciere in grado di colpire bersagli a grandi distanze e di infliggere, con la sua arma, terribili pestilenze ai popoli che lo contrariavano. Nella tarda antichità greca Apollo venne poi identificato anche come dio del Sole, portatore di luce e auriga del cocchio solare.

Perchè venne scelto proprio il suo nome per il programma spaziale americano destinato a raggiungere la Luna?

La statua di Apollo al British Museum
(Credits: British Museum Web Site)(1)

Continua …

Il Launch Complex 39

Posted in Storia, Tecnologia with tags , , , , on 30 gennaio 2011 by raghnor

Lo schema del LC39

Verso la fine degli anni 50 la base militare di Cape Canaveral era caratterizzata dalla cosiddetta “ICBM Row” (ICBM è l’acronimo di InterContinental Ballistic Missile, Missile Balistico Intercontinentale): una serie di aree destinate al l’assemblaggio, test e lancio dei missili in questione lungo la costa atlantica. Ciascuna di queste aree era dotata di un’edificio (o una struttura mobile) per l’assemblaggio e la verifica del razzo, due piedistalli per il lancio (launch pad), un sistema di trasporto per il razzo stesso, una torre di servizio (per accedere al razzo una volta portato sul launch pad), una serie di connessioni (per l’energia e le comunicazione) e tubature (per i carburanti) e una blockhouse (una casamatta, un bunker) che ospitava la sala controllo per il lancio. Il tutto funzionava perfettamente per razzi delle dimensioni di un Redstone o di un Atlas. Ma per il Saturn V serviva un diverso approccio.

Nel Luglio 1961 vennero definite le caratteristiche principali del nuovo Launch Complex 39, da realizzarsi su Merritt Island (proprio accanto a Cape Canaveral). L’idea era di realizzare un mobile launch complex e quindi:

  • un edificio per l’assemblaggio (in verticale) e la verifica del veicolo spaziale, al chiuso e al riparo dalle condizioni atmosferiche (assemblare un Saturn V non era esattamente un lavoretto di mezza giornata)

  • una piattaforma mobile, dotata di una torre di lancio, su cui veniva effettuato l’assemblaggio

  • un sistema di trasporto della piattaforma e del razzo assemblato dall’edificio alle basi di lancio previste (pad A e B), dove poi completare i controlli ed effettuare il rifornimento

  • un edificio da dove gestire il lancio lontano dal pad (Remote Launch Control Center)

Continua a leggere