Archivio per Alan Bean

Riflessioni per l’Ombrellone (Anno II – 2)

Posted in Varie with tags , on 21 agosto 2011 by raghnor

Alan Bean e il Surveyor III

People come up to me often and say ‘I’ve got a cousin that doesn’t believe you ever landed on the moon’ and they all say ‘What do you say?’, and I say ‘Well I don’t know what to say’ I said ‘I believe we landed on the moon, I believe we did but you don’t know me and you know your cousin really well so you have to decide, I don’t know!’

La gente viene spesso da me e mi chiede ‘Ho un cugino che non crede che siamo mai stati sulla Luna’ e tutti mi domandano ‘Cosa gli rispondi?’, e io rispondo ‘Beh, non so cosa dire. Io credo che siamo stati sulla Luna, io credo che l’abbiamo fatto ma tu non mi conosci e conosci molto bene tuo cugino per cui devi deciderti, no so!’

Alan Bean
(Apollo 12 – LMP)

Annunci

Un pezzo di Scozia sulla Luna

Posted in Storia, Varie with tags , , on 26 dicembre 2010 by raghnor

Il tartan del Clan Armstrong

Quando Neil Armstrong (CDR di Apollo 11) e Alan Bean (LMP di Apollo 12) misero piede sulla Luna, lo fecero in rappresentanza di tutta l’umanità … compresi due piccoli gruppi di persone in Scozia.
Sia Armstrong che Bean sono infatti membri di due antichi Clan scozzesi.

Il Clan Armstrong è un Armigerous Clan (1) originario del Cumberland, la parte sud del confine tra Scozia e Inghilterra come venne ufficialmente definita nel 1237. Le origini del clan sono raccontate in una leggenda della tradizione orale che narra come l’eroico progenitore, Fairbairn, il portabandiera e scudiero del Re di Scozia, salvò il suo signore in battaglia. Sollevò sul suo cavallo il Re, nella sua armatura completa, con una sola mano (da qui Arm-strong, forte-braccio) dopo che il cavallo del Re era stato ucciso nel corso di una battaglia ed egli si trovava in pericolo di vita.

Continua …

The Wonder of It All – Film

Posted in Recensioni with tags , , , , , , , on 10 ottobre 2010 by raghnor

La copertina del DVD

Ho ricevuto la segnalazione dell’esistenza di questo documentario da Alberto, un visitatore del blog, via mail all’inizio di Agosto. Complici le vacanze lontane dal computer e l’agenda dei post già definita, la visione e questa recensione sono slittate fino ad oggi.
Il documentario è del 2007, dura 82 min ed ha un sito ufficiale. Il regista è Jeffrey Roth.

Un aspetto importante di questo documentario, che lo differenzia da altre pellicole come In the Shadow of the Moon, è che qui la scena è tutta per gli astronauti: tutto il film è basato sulle interviste che Alan Bean, Charlie Duke, John Young, Buzz Aldrin, Edgar Mitchell, Gene Cernan, Harrison Schmitt (in rigoroso ordine sparso) hanno rilasciato al regista.

La sequenza iniziale è una ripresa di parte della Terra con una Luna che a poco a poco sorge da dietro di essa, il tutto accompagnato da una carrellata di spezzoni audio tratti da quel periodo (Kennedy che parla della crisi di Cuba, la notizia dell’intensificarsi dell’impegno americano in Vietman, la morte di MLK … e naturalmente il classico “I believe that this nation should commit itself …”): una bella idea per inquadrare storicamente il momento del progetto Apollo. A completare questa parte c’è un intervento di Cernan in cui ricorda che per comprendere la sfida lanciata da Kennedy occorre contestualizzarla in quel periodo storico (gli anni 60), con i russi che avevano lanciato lo Sputnik e poi Gagarin (primo uomo in orbita) dimostrando la loro superiorità, il Vietnam, le contestazioni nei campus, la morte dei principali leader (MLK e poi lo stesso Kennedy) ed altri eventi.
Il film risulta poi organizzato in piccoli capitoli, identificati da brevi titoli come Choosen o Fear o The Moon e in ciascuno di essi viene trattato un diverso argomento (Choosen per esempio è la parte dedicata al come e al perchè proprio su queste persone sia caduta la scelta).

Continua …

Gli Uomini: Alan Bean

Posted in Biografie with tags , , on 22 novembre 2009 by raghnor

Bean ai tempi della NASA

Nome Completo: Alan LaVern Bean

Nato il: 15 Marzo 1932 a Wheeler (Texas)

Ruolo nel Progetto: Astronauta (NASA Astronaut Group 3 – “The Fourteen”)

Missioni: Apollo 12, Skylab 3

Onorificenze Ricevute: 2 NASA distinguished Service Medals, Navy Astronaut Wings, 2 Navy Distinguished Service Medals, Rear Admiral William S. Parsons Award for Scientific and Technical Progress, University of Texas Distinguished Alumnus Award and Distinguished Engineering Graduate Award, Godfrey L. Cabot Award, National Academy of Television Arts and Sciences Trustees Award, Texas Press Associations Man of the Year Award (1969), City of Chicago Gold Medal, Robert J. Collier Trophy (1973), Federation Aeronautique Internationales Yuri Gagarin Gold Medal (1973), V.M.Komarov Diploma (1974), Dr. Robert H. Goddard Memorial Trophy (1975), AIAA Octave Chanute Award (1975), AAS Flight Achievement Award (1975).

Alan Bean nasce a Wheeler in Texas da una famiglia di origini scozzesi. Da ragazzo visse a Mindel, Lousiana, dove suo padre lavorava per la Soil Conservation Service. Studia alla R. L. Paschal High School a Fort Worth, Texas. Ottiene la laurea in Ingegneria Aereonautica all’Università del Texas (Austin) nel 1955.
Dopo 4 anni spesi come pilota di caccia presso una squadriglia di stanza a Jacksonville, Florida, segue il corso di Pilota Collaudatore per la Marina; il suo istruttore è Pete Conrad (che sarà il suo CDR in Apollo 12).

Continua a leggere

Le Missioni: Apollo 12

Posted in Missions with tags , , , on 14 novembre 2009 by raghnor

L’Equipaggio

Apollo 12 è stata la sesta missione con equipaggio del progetto Apollo e la seconda ad essere allunata. Tra gli obiettivi principali della missione, riuscire ad effettuare un allunaggio preciso (alle coordinate programmate). Personalmente, è una delle missioni che preferisco per via della simpatia dei tre astronauti e della ‘leggerezza’ con cui hanno affrontato la missione (e non mi riferisco di certo all’aver preso sotto gamba la missione ma al fatto di averla vissuta come una bella avventura).

Data: 14 Novembre 1969 16:22:00 UTC

Launch Pad: 39A KSC

Equipaggio: Charles ‘Pete’ Conrad, Jr (Comandante, CDR), Alan L. Bean (Lunar Module Pilot, LMP), Richard F. Gordon, Jr. (Commadn Module Pilot, CMP)

Highlights: Primo allunaggio preciso, Prima missione con 2 EVA, Prima eclisse solare vista dallo spazio, Primo ALSEP installato sulla Luna, Recupero di alcune parti della sonda Surveyor 3.

Mission Patch

Apollo 12 venne lanciato all’ora prevista, durante un forte acquazzone. 36.5 secondi dopo il decollo, il CSM venne colpito da un fulmine. I circuiti di protezione delle celle a combustibile, considerandolo un sovraccarico, fecero disconnettere tutte e tre le celle del CSM. Un secondo fulmine mise fuori uso l’indicatore di direzione del CSM (il FDAI, Flight Director Attitude Indicator). La telemetria a terra era corrotta e priva di senso. Ciononostante il Saturn V continuava il volo senza problemi (i fulmini non avevano avuto effetto sulla sua Instrument Unit, che in quel momento si occupava della navigazione).
Continua a leggere