Archivio per Allunaggio

Le fasi dell’Allunaggio (2)

Posted in Tecnologia with tags , , , on 2 dicembre 2012 by raghnor

La vista da Apollo 16 dopo l’allunaggio

Avevamo lasciato il Lunar Module dopo 9 minuti circa dall’inizio della PDI. Il Programma 63 aveva portato il modulo fino all’High Gate, 7 Km dal luogo di atterraggio ad un’altitudine di 2,5 Km e una velocità di circa 210 m/s. Iniziava qui l’Approach Phase, controllata dal Program 64. Scopo di questa fase era portare il LM dall’High Gate fino in prossimità del punto di allunaggio scelto.

Appena assunto il controllo il Programma 64 effettuava la manovra di ‘pitchover’ ovvero, utilizzando gli RCS, il LM modificava il suo orientamento in modo da permettere all’equipaggio, e in particolare al CDR, di osservare dai finestrini triangolari del modulo la superficie lunare di fronte ad essi con la zona designata per l’allunaggio vicino all’orizzonte. In questa posizione il modo di volare del LM assomigliava a quella di un elicottero: il DPS sosteneva il LM (sempre pienamente sotto il controllo del sistema di guida) e continuava a rallentarne la discesa, consentendo però alcune variazioni di traiettoria. In particolare, tramite il Landing Point Designator, il CDR era in grado di individuare con precisione dove l’AGC li stava portando e tramite i comandi a sua disposizione era in grado di ridefinire il punto di allunaggio. Per chi vuole approfondire, tempo fa ho dedicato un post all’argomento.

Continua …

Annunci

Le fasi dell’Allunaggio (1)

Posted in Tecnologia with tags , , , , on 25 novembre 2012 by raghnor

Apollo 12 pronto alla discesa

12 minuti di pura tensione. Così si potrebbe descrivere il tempo necessario al Lunar Module per passare dalla sua orbita attorno alla Luna all’allunaggio. 12 minuti in cui i tempi di reazione dell’equipaggio e del Mission Control dovevano essere minimi e qualsiasi inconveniente doveva essere esaminato e compreso in tempi brevissimi: obiettivo finale la superficie lunare o un abort sicuro per tornare al CSM.

Nel Luglio 1969, NASA aveva fatto tutto quanto era possibile per prepararsi all’allunaggio. Con Apollo 10, Stafford e Cernan avevano portato il LM Snoopy quasi fino sulla superficie, fermandosi a 15.6 Km dalla superficie, prima di liberarsi del descent stage e ricongiungersi con il CSM Charlie Brown e il loro compagno John Young. Apollo 11 e le successive missioni completarono invece l’intero percorso. Ed è questo percorso che andremo ad esaminare; a partire dai preparativi, qualche ora prima dell’allunaggio.

Le fasi dell’allunaggio
La prima manovra fondamentale era la manovra di DOI (Descent Orbit Insertion): questa manovra era stata pianificata dal FIDO (Flight Dynamics Officer) in modo che il LM si trovasse su un’orbita con un perilunio di 15 Km, in un punto a circa 500 Km ad est del punto di allunaggio designato. Per Apollo 11 e Apollo 12, la manovra venne effettuata dal LM già sganciato dal CSM; nelle missioni successive (per conservare il carburante del LM) venne effettuata dall’intero stack utilizzando l’SPS. In entrambi i casi il perilunio dell’orbita così ottenuta era il punto di inizio della prima delle 3 fasi in cui era stata suddivida la discesa, la Braking Phase. Scopo di questa fase era rallentare il LM e di conseguenza abbassare la sua orbita. Il risultato finale era quello di raggiungere un ipotetico punto chiamato High Gate, posto ad una distanza di 7 Km dal luogo di atterraggio, ad un’altitudine di 2,5 Km e una velocità di circa 210 m/s (rispetto ai circa 1670 m/s iniziali). Qui iniziava la seconda fase, la Approach Phase. Lo scopo di questa fase era quella di permettere al CDR di avere una buona visuale del punto di allunaggio verso cui l’Apollo Guidance Computer lo stava portando, valutarlo e decidere se proseguire verso di esso oppure cambiarlo. La fase finale, la Landing Phase copriva gli ultimi istanti della discesa: il CDR manovrava in manuale il LM (in realtà una modalità assistita dall’AGC) fino a quando veniva toccato il suolo.

Continua …

20 Luglio 1969 20:17:40 UTC

Posted in Anniversario, Storia with tags , on 20 luglio 2009 by raghnor
Apollo 40 Years

Apollo 40 Years

“Houston, Tranquility Base here.

The Eagle has landed.”

Tranquillity Base