Ma quanto mi costi?

Molti considerano Apollo come uno dei più grandi traguardi mai raggiunti dall’uomo nel corso della sua storia e al tempo stesso il suo primo passo verso l’espansione nello spazio. Nel suo momento di picco più di 400.000 persone erano attivamente impegnate nel progetto. Ma a quale costo, in termini di denaro, venne raggiunto questo traguardo?

È opinione abbastanza diffusa che per portare 12 uomini sulla Luna, gli Stati Uniti abbiano sostenuto costi enormi, non solo per l’epoca ma in termini assoluti. Un sondaggio del 1997 indicava che la popolazione americana stimava intorno al 20% del bilancio federale annuo la spesa negli anni dell’Apollo.

Quando il Presidente Kennedy diede vita al progetto di allunare entro la fine degli Anni 60, una stima iniziale dei costi indicava una cifra intorno ai 7 miliardi di dollari dell’epoca. Una stima che si rivelò estremamente irrealistica, e decisamente sbagliata per difetto. James Webb, il mitico Amministratore della NASA, cambiò la stima da presentare al Vice Presidente Johnson in 20 miliardi di dollari.

La stima di Webb scioccò molti, Kennedy compreso, ma a conti fatti si rivelò abbastanza accurata. Nel Gennaio del 1969, la NASA realizzò una prima lista dei costi, raggruppata per aree. Il totale complessivo fu calcolato in 23,9 miliardi di dollari.

Area di pertinenza Costo
Veicoli Apollo (CM/LM) 7,9 miliardi
Saturn I 767.1 milioni
Saturn IB 1,13 miliardi
Saturn V 6,9 miliardi
Sviluppo dei Motori dei
razzi (F-1, J-2, …)
854.2 milioni
Supporto alle missioni 1,4 miliardi
Acquisizione dati
e tracking
664.1 milioni
Strutture di supporto 1,83 miliardi
Costo delle Operazioni 2,42 miliardi

Nel 1973, alla fine del programma lunare, fu calcolato che il costo complessivo del programma Apollo era stato di 25,4 miliardi di dollari. Negli anni del progetto, ovviamente, la maggior parte del budget della NASA venne utilizzato per l’Apollo; ad esempio nel 1966 venne utilizzato il 60% dei 5,2 miliardi di dollari del budget. Un piccolo confronto: un singolo lancio del Saturn V nel 1969 costò 375 milioni di dollari, una cifra di poco inferiore al budget annuale della National Science Foundation (440 miliardi di dollari).

Nel 2009 la NASA nel corso di un simposio rivalutò in circa 170 miliardi di dollari del 2005 il costo complessivo del progetto (calcolato sulla base del rapporto A Budgetary Analysis of NASA’s New Vision for Space, del Settembre 2004). L’importo ricalcolato includeva i costi di sviluppo e produzione di 15 Saturn V, 16 Command/Service Module, 12 Lunar Module; le spese di progettazione e costruzione delle strutture di supporto (KSC, i pad di lancio, il VAB, il centro di Houston …); i costi operativi delle missioni.

Il sito The Space Review, citando quest’altro ottimo sito di Claude Lafleur, ha ristimato il costo complessivo in 109 miliardi di dollari del 2010.

I costi dei progetti spaziali americani

E quindi di quanto parliamo?
Un documento redatto nel 2009 dal Congressional Research Service del governo statunitense, The Manhattan Project, the Apollo Program, and Federal Energy Technology R+D Programs: A Comparative Analysis, ha messo a confronto la spesa di questi tre grandi progetti. Da questo documento si evince che nell’anno di massima spesa il programma Apollo assorbì il 2,2% del bilancio federale, pari allo 0,4% del prodotto interno lordo degli USA. Altro che 20%!

Un altro modo di vedere la cosa è paragonare questa spesa (attualizzata) ad altre spese del budget federale americano 2012: 663,7 miliardi sono andati al Dipartimento della Difesa, il Medicare ha assorbito 453 miliardi e 695 miliardi sono andati alla Previdenza Sociale. Insomma nel 2012 è stato speso per la sola difesa una cifra pari a 6 volte quella dell’intero Progetto Apollo. Completezza dell’informazione, la NASA quell’anno ha ottenuto un budget di 18,7 miliardi in tutto.

E gli altri progetti?
E adesso che sappiamo cosa è costato il Progetto Apollo cosa possiamo dire degli altri programmi spaziali con equipaggio che lo hanno preceduto e seguito? Quali sono stati i loro costi in confronto al ‘costosissimo’ Apollo?

Il Progetto Mercury è costato 277 milioni di dollari del 1965, ovvero 1,6 miliardi del 2010. Il costo di ciascuno dei 6 voli lo possiamo quindi stimare in 265 milioni del 2010.

Col Progetto Gemini, aumentarono le difficoltà e gli obiettivi. Di conseguenza nell’arco di 6 anni vennero spesi l’equivalente di 7,3 miliardi di dollari del 2010. Il costo di ciascuna missione lo possiamo quindi valutare in 723 milioni di dollari (2010), molto più alto del progetto principale.

Dell’Apollo abbiamo già detto sopra. Aggiungiamo che ricaviamo un costo per ciascuna delle 11 missioni pari a 9,9 miliardi di dollari (2010). Se pensiamo che lo scopo ultimo del progetto era allunare, il costo di ciascuna delle 6 missioni ad averlo fatto sale a 18 miliardi di dollari (2010). Adesso capisco perché in tutte le biografie degli astronauti che ho letto si parla del “tempo prezioso” speso nelle EVA🙂

E arriviamo al programma più lungo in assoluto della storia del volo spaziale americano, lo Space Shuttle. Iniziato nel 1972 e finito dopo 41 anni, nel 2012. Il totale complessivo dei fondi stanzati è stato pari a 123 miliardi di dollari, rivalutati a 198,6 miliardi del 2010. Ciascuna delle 134 missioni è quindi costata 1,4 miliardi di dollari.

E concludiamo la carrellata con la ISS, la International Space Station. Il programma ormai quasi trentennale (iniziato nel 1985 ed esteso recentemente fino al 2015) è costato 58,7 miliardi, pari a 72,4 miliardi di dollari del 2010. A questa cifra possiamo aggiungere i costi del 36 voli Shuttle destinati a raggiungere la stazione e i costi dei partner (Russia, Europa e Giappone principalmente). Arriviamo ad un costo complessivo di 150 miliardi.

La ISS è stata occupata costantemente dal Novembre 2000, per un totale di 20000 giorni-uomo. Il conto presto fatto indica un costo giornaliero a persona di 7,5 milioni di dollari (il costo di un giorno a bordo dello Skylab può essere stimato in 5,5 milioni). Il trattamento però è All-Inclusive e il panorama fantastico. Forse solo la cucina non è all’altezza della tariffa🙂

3 Risposte to “Ma quanto mi costi?”

  1. Vittorio Says:

    Il trattamento però è All-Inclusive e il panorama fantastico. Forse solo la cucina non è all’altezza della tariffa🙂 😀 Ma poi glielo danno come ricordo il braccialetto del “All Inclusive”?

    A parte gli scherzi, finalmente chiarezza sulle cifre, se qualcuno mi parlerà ancora di soldi spesi inutilmente lo rimanderò a questo articolo, grazie!😉

  2. raghnor Says:

    Sempre al servizio dei miei affezionati lettori😉

  3. Articolo interessantissimo ed esaustivo. Conferma quanto ho sempre pensato il costo delle missioni Apollo è stato relativamente alto, soprattutto in rapporto al prodotto interno lordo degli Usa all’epoca.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...