Gli Uomini: Stu Roosa

Stu Roosa

Nome Completo: Stuart Allen Roosa

Nato il: 16 Agosto 1933 a Durango, Colorado

Morto il: 13 Dicembre 1994 a Washington D.C.

Ruolo: Astronauta (NASA Group 5 – The Original 19)

Missioni: Apollo 14

Onorificenze Ricevute: NASA Distinguished Service Medal; il Johnson Space Center Superior Achievement Award (1970); le Air Force Command Pilot Astronaut Wings; la Air Force Distinguished Service Medal; il Arnold Air Society’s John F. Kennedy Award (1971); la City of New York Gold Medal (1971); il American Astronautical Society’s Flight Achievement Award (1971); l’Ordine di Tehad (1973)e l’Ordine dell’Impero Centrafricano (1973).

Stuart Allen Roosa è stato un astronauta della NASA, l’unica missione a cui ha partecipato nel ruolo di CMP è stata Apollo 14, la terza missione ad allunare (dopo l’epopea di Apollo 13). Suoi compagni sono stati Alan Shepard e Edgar Mitchell. Questo fa di lui uno delle 24 persone che hanno raggiunto l’orbita lunare.

Roosa è nato a Durango, in Colorado, ed è cresciuto a Claremore, Oklahoma. Ha studiato alla Justice Grade School e alla Claremore High School sempre a Claremore. In seguito ha frequentato la Oklahoma State University e l’Università dell’Arizona per poi conseguire (con lode) la laurea in Ingegneria Aeronautica dall’Università del Colorado. Più tardi nel corso della sua vita ha ricevuto la laurea ad honorem in Lettere dell’Università di St. Thomas (Houston) nel 1971 e ha completato un corso avanzato di management alla Harvard Business School nel 1973.

Ha iniziato la sua carriera come smokejumper nel Corpo Forestale americano nei primi anni 50. Nel 1953 ha iniziato la carriera nella U.S. Air Force seguendo la Scuola di Artiglieria alla Del Rio Air Force Base in Texas e la Luke Air Force Base in Arizona. Completò con successo l’Aviation Cadet Program alla Williams Air Force Base, Arizona.

Roosa durante la vestizione prima di Apollo 14

Dal Luglio 1962 all’Agosto 1964, fu pilota alla Olmsted Air Force Base, Pennsylvania e in seguito pilota di caccia alla Langley Air Force Base, Virginia dove volò con i caccia F-84F e F-100. Si diplomò alla Aerospace Test Pilots School e diventò pilota collaudatore alla Edwards Air Force Base, California dal 1965 al 1966. Nel corso della sua carriera ha accumulato 5500 ore di volo, 5000 su aerei a reazione. Tra le sue esperienze c’è stata anche quella di responsabile dei servizi ingegneristici per due anni alla Tachikawa Air Base in Giappone subito dopo la laurea, seguendo l’Air Force Institute of Technology Program.

Roosa venne selezionato come astronauta nel quinto gruppo (1966) e fece parte dell’equipaggio di supporto per Apollo 9. Il suo turno venne con Apollo 14: nel corso della missione, trascorse due giorni da solo in orbita lunare nel CSM “Kitty Hawk”, portando a termine un nutrito insieme di esperimenti. La sua abilità di CMP venne messa alla prova durante la manovra di TD&E a causa di un problema con il meccanismo di docking, che non voleva funzionare correttamente. Solo dopo svariati tentativi la sua abilità e i suggerimenti del Mission Control risolsero il problema (destinato a non ripetersi nel corso della missione). Completando la missione, Roosa ha totalizzato 216 ore e 42 minuti nello spazio.

Dopo Apollo 14, Roosa ha prestato servizio come CMP di riserva per Apollo 16 e Apollo 17. Venne poi assegnato al programma Space Shuttle fino al momento in cui si è ritirato (col grado di colonnello) dalla Air Force. In seguito ha rivestito diversi ruoli manageriali in società americane. Poi divenne proprietario e presidente della Gulf Coast Coors nel 1981. Sua figlia Rosemary assunse il ruolo di CEO della società anni dopo.

Stuart Roosa è morto il 12 Dicembre 1994 a Washington D.C. a causa delle complicazioni di una pancreatite, all’età di 61 anni. E’ stato sepolto nella sezione 7A dell’Arlington National Cemetery. Sposato con Joan (morta nel 2007), ha avuto tre figlie e una figlia, che gli hanno dato 5 nipoti.

Se volete potete
acquistare questi …

I Moon Trees
Quello che forse ha reso più celebre Roosa è il suo coinvolgimento in un progetto congiunto tra U.S. Forest Service/NASA: nel suo volo verso la Luna, l’astronauta ho portato con se un discreto numero di semi (circa 500) di diversi tipi di alberi (loblolly pine, sycamore, sweet gum, redwood, and Douglas fir trees). I semi, di ritorno dal viaggio trascorso nel PPK di Roosa, sono stati piantati in diversi luoghi delle Stati Uniti e una volta germinati hanno dato vita ai famosi “Moon Trees”.

In particolare vennero scelti due centri di ricerca: il Southern Forest Research Station a Gulfport, Mississippi, e il Western Research Station a Placerville, California. I semi erano in buono state e germinarono quasi tutti: nacquero 400 Moon Tree.

Nel corso degli anni i Moon Tree vennero piantumati in giro per il mondo. La prima cerimonia ufficiale di piantumazione di un Moon Tree avvenne nella Washington Square Park di Philadephia il 6 Maggio 1975.

Molti Moon Trees vennero donate e piantumati in occasione dei festeggiamenti del Bicentenario degli USA tra il 1975 e il 1976. Un loblolly pine venne piantato all a Casa Bianca (purtroppo non è sopravvissuto). I semi e le piante vennero donate anche ad altre nazioni tra cui Giappone, Brasile e Svizzera.

Molti dei Moon Tree sopravvivono ancora e Dave Williams, un curatore del NASA National Space Science Data Center mantiene una lista dei luoghi conosciuti in cui trovare un Moon Tree. E se guardate la pagina dei Moon Tree di seconda generazione (quelli nati da semi ottenuti dai Moon Tree originali), troverete in fondo alla lista qualcosa di interessante da approfondire qui e qui.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...