Gli Uomini- Rocco Petrone

Rocco Petrone e il Saturn V

Nome Completo: Rocco Anthony Petrone

Nato il: 31 marzo 1926 ad Amsterdam

Morto il: 24 agosto 2006 a Palos Verdes Estates, California

Ruolo nel Progetto: Direttore delle operazioni di lancio al KSC (dal giugno 1966 a settembre 1969), Direttore del Programma Apollo (da ottobre 1969)

Oggi parliamo di un piccolo grande contributo italiano al Programma Apollo, l’eccelso lavoro svolto da Rocco Petrone.

Rocco Anthony Petrone è stato il Direttore delle Operazioni di Lancio al KSC e successivamente ha assunto l’incarico di Direttore dell’intero Programma Apollo. Nel 1973 – 1974 è state poi il terzo direttore del Marshall Space Flight Center.

E’ nato ad Amsterdam da due immigrati italiani, originari di Sasso di Castalda (Potenza). Dopo essere rimasto orfano del padre a causa di un incidente di lavoro, Rocco, ancora bambino, dovette aiutare la madre a tirare avanti. In seguito venne selezionato per l’Accademia Militare di West Point. Qui si distinse come giocatore di football (grazie al notevole fisico) e contribuì alla vittoria del campionato nel 1945. Dopo essersi laureato nel 1946, prestò servizio nell’esercito in Germania Ovest dal 1947 al 1950.

Nel 1951 riuscì ad ottenere un Master in Ingegneria Meccanica all’MIT ed ottenne un dottorato onorario presso il Rollins College. Nel corso di due decenni trascorsi nella U.S. Army, Petrone prese parte allo sviluppo del razzo Redstone, il primo missile balistico americano e, soprattuto , il primo veicolo utilizzato per portare nello spazio un astronauta americano (Alan Shepard nel primo volo del progetto Mercury).

Nel 1960 Petrone venne trasferito alla NASA. Qui si occupò dello sviluppo del Saturn V, dei sistemi di lancio e delle operazioni di lancio per tutti i lanci, periodi che lui definì “maratone di 5 mesi”. Si occupò anche della supervisione della costruzione di vari elementi del Launch Complex 39, del VAB e del Crawler.

Si congedò nel 1966 dell’Esercito col grado di tenente colonnello ed assunse la carica di Direttore delle Operazioni di Lancio. Poco dopo il lancio di Apollo 11, venne designato Direttore del Programma Apollo. Nel 1972 assunse la responsabilità sulla parte americana del progetto congiunto russo-americano Apollo-Soyuz Test Project (ASTP).

Petrone venne descritto come “esigente” dai suoi colleghi della NASA. Humboldt C. Mandell, Jr. ricorda che una volta:

“La NASA teneva sulla graticola il personale delle ditte appaltatrici per via di alcuni ritardi nel programma. Rocco si mise a fare il terzo grado su questo a uno dei giovani ingegneri di quella ditta, il quale mostrò in breve i limiti della sua competenza. Il giovane, invece di ammetterlo, cercò di bluffare. Rocco lo sollevò di forza dalla pedana e, rivolto al superiore di quel giovanotto, gli comunicò la rimozione dal programma.”

Petrone è poi stato per un anno il primo amministratore del Marshall Space Flight Center non tedesco, dopo Wernher von Braun e Eberhard Rees. Purtroppo assunse la carica in un periodo di tagli al budget (stava finendo il periodo d’oro della NASA) e quindi fu costretto a numerosi riassestamenti o licenziamenti. Nel 1974 lasciò il Marshall Center per accettare la posizione di Associate Administrator della NASA (la terza massima carica dell’ente).

Nel 1975 Petrone si ritirò dalla NASA e divenne il presidente del National Center for Resource Recovery, una società che si proponeva di sviluppare ed incoraggiare il riciclo dei rifiuti solidi per ottenerne nuovi materiali ed energia. Negli anni 80, Petrone ottenne posizioni senior, fino a diventarne responsabile della Space Transportation Division all’interno della Rockwell International, ditta costruttrice dell’STS.

La mattina del tragico lancio del Challenger, Petrone fu tra quelli che si opposero al lancio, spaventato dalla quantità abnorme di ghiaccio che si era formato sull’Orbiter. Il suo timore era per la tenuta delle mattonelle del rivestimento termico: non fu quella la causa del disastro ma l’intuito del vecchio manager aveva avvertito qualcosa di anomalo quella mattina.

Rocco Petrone è morto il 24 agosto 2006, all’età di 80 anni, a causa delle complicazioni dovute al diabete a Palos Verdes Estates, California.

Mi scuso per il ritardo di questa settimana. Lavoro e famiglia richiedevano la mia attenzione. Alla prossima.

4 Risposte to “Gli Uomini- Rocco Petrone”

  1. Hai riscritto “nato il” anche per la data di morte.😉
    Grazie per questo blog!

  2. raghnor Says:

    Grazie della segnalazione. Sistemato.

  3. Vittorio Says:

    Mi scuso per il ritardo di questa settimana. Lavoro e famiglia richiedevano la mia attenzione. Alla prossima.

    Guarda che non devi scusarti! Noi non ti ringraziamo mai abbastanza per il lavoro che fai, piuttosto!

  4. raghnor Says:

    E ci mancherebbe, scrivere per questo blog è sempre un piacere ben remunerato dagli apprezzamenti ricevuti. Il mio impegno resta sempre 1 post alla settimana, puntuale possibilmente😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...