Il Nome della Roccia

Un frammento di Pyroxferroite
(di origine terrestre)

NOTA: Mi è stato fatto notare da Giuseppe, un lettore di questo blog nonché geologo VERO e curatore del sito GeologiaLunare.it, che il titolo di questo post non è corretto infatti “[…] il titolo dell’articolo Il nome della Roccia, che e’ intellettualmente stimolante perche’ fa’ il verso a un noto romanzo ma in realta’ il pezzo si riferisce ai minerali. Per un geologo la differenza e’ fondamentale.🙂 […]”. Mi sembra giusto che questa precisazione di Giuseppe venga riportata, ma il titolo mi piace troppo per cambiarlo …🙂

Tra i lasciti del Progetto Apollo più importanti per la scienza, sicuramente possiamo annoverare il grosso quantitativo di campioni di rocce lunari riportate a terra (ne ho parlato in precedenza qui, qui e qui).

In alcuni casi gli scienziati si sono inizialmente trovati di fronte a minerali nuovi e che vennero quindi ritenuti una ‘esclusiva’ del nostro satellite. In particolare mi riferisco all’Armalcolite, alla Tranquillityite e alla Pirossiferroite (Pyroxferroite).

Dei tre l’ultimo ha il nome sicuramente più ‘scientifico’: deriva infatti dalle parole pirosseno e ferro. Pirosseno a sua volta deriva dalle parole greche che significano fuoco (πυρ) and straniero (ξένος). Un nome che gli è stato dato osservando che era presente come impurità in forma cristallina nel vetro vulcanico. La sua formula chimica è (Fe2+,Ca)SiO3. Si tratta di un silicato composto principalmente da ferro, silicio e ossigeno, con piccole impurità di calcio ed altri metalli. Dopo il ritrovamento nei campioni lunari provenienti dal Mare della Tranquilltà (nel 1969) è stato osservato in alcuni meteoriti di origine lunare e marziana ritrovati in Oman. In seguito è stato ritrovato in Giappone, South Carolina (USA), Svezia e Finlandia. Una delle caratteristiche principali è il fatto di essere un minerale metastabile: con un processo lungo miliardi di anni, si decompone gradualmente.

Un frammento di Tranquillityite
(di origine terrestre)

Più originale il nome del secondo minerale: ovviamente la Tranquillityite prende il nome da questo blog! Ovviamente NO🙂 Deriva invece dal luogo di provenienza dei primi campioni in cui è stata individuate: Base Tranquillità, Mare della Tranquillità, Luna. La sua formula è (Fe2+)8Ti3Zr2Si3O24 e tecnicamente è un silicato. La prima analisi completa è stata pubblicata nel 1971 dall’International Mineralogical Association, contemporaneamente all’accettazione del suo nome in maniera ufficiale. Questo minerale è stato l’ultimo dei tre a conservare il titolo di ‘minerale presente sulla Luna’; nel 2011 è stato identificato in alcune rocce nell’ovest dell’Australia. Altri frammenti sono poi stati trovati anche in un meteorite ritrovato in Africa, il NWA 856 di origine marziana.

Un frammento di Armalcolite
(di origine terrestre)

E veniamo al terzo ed ultimo dei nostri minerali. L’Armalcolite è un minerale ricco di titanio la cui formula chimica è (Mg,Fe2+)Ti2O5. L’Armalcolite è stato identificato in campioni provenienti dalla valle di Taurus-Littrow e dalle Descartes Highlands. In seguito è stato identificato in rocce terrestri provenienti dal Montana (USA), Germania, Groenlandia, Messico, Sudafrica, Spagna, Ucraina e Zimbabwe. E’ risultato presente anche nei meteoriti di origine lunare Dhofar 925 e 960, recuperati in Oman.

Il nome? Qui abbiamo un altro esempio di come sono stati onorati i moonwalkers. In particolare i membri dell’equipaggio di Apollo 11. Ricordate i loro cognomi?! ARMstrong, ALdrin e COLlins, ARM-AL-COL-ite. Se per Apollo 1 si era pensato alle stelle, gli astronauti del primo allunaggio hanno portato a casa l’onore di dare il proprio nome ad uno dei minerali ritrovati nei campioni da loro raccolti e che all’epoca della scoperta si pensava fossero presenti solo sul nostro satellite.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...