Gli Uomini: Edgar Mitchell

Ed Mitchell – Ritratto Ufficiale

Nome Completo: Edgar “Ed” Dean Mitchell

Nato il: 17 Settembre 1930 a Hereford, Texas

Ruolo nel Progetto: Astronauta (NASA Astronaut Group 5 – “The Original 19”)

Missioni: Apollo 14

Onorificienze Ricevute: Presidential Medal of Freedom (1970), Navy Astronaut Wings, Navy Distinguished Service Medal, NASA Distinguished Service Medal

“We went to the Moon as technicians; we returned as humanitarians.”

“Siamo andati sulla luna come tecnici; siamo tornati come umanisti.”

Edgar Mitchell è stato un pilota collaudatore ed un astronauta del programma Apollo. Nel corso della missione Apollo 14, ha rivestito il ruolo di LMP ed è stato il sesto uomo a camminare sulla Luna.

Figlio di un allevatore di cavalli, ha imparato a volare all’età di 13 anni. Ha conseguito il diploma in Scienze al Carnegie Institute of Technology nel 1952. Nello stesso anno è entrato in Marina e, dopo aver completato il corso di base, ha seguito la Officer Candidate School da cui è uscito col grado di Guardiamarina. Ha poi seguito il corso di pilotaggio ad Hutchinson, Kansas e nel 1954 è stato assegnato al Patrol Squadron 29 ad Okinawa. Dal 1957 al 1958, ha volato sui Douglas A3 Skywarrior come membro dell’Heavy Attack Squadron 2, di stanza a bordo delle navi USS Bon Homme Richard e USS Ticonderoga.

Nel 1959 è stato assegnato al Research Project Pilot all’interno dell’Air Development Squadron 5. Dal 1960 al 1964, mentre proseguiva il suo servizio attivo nella Marina, ha conseguito il Master in Ingegneria Aeronautica alla U.S. Naval Postgraduate School e il titolo di Dottore in Scienze Aeronautiche ed Astronautiche presso il Massachusetts Institute of Technology. E’ stato poi assegnato col ruolo di responsabile alla Project Management Division dell’ufficio della Marina che si occupò del progetto MOL, il Manned Orbiting Laboratory. E’ stato anche Istruttore all’Aerospace Research Pilot fino al momento in cui venne selezioanto come astronauta. Fino a quel momento il Capitano Mitchell ha totalizzato 5000 ore di volo, incluse 2000 su aerei a reazione.

Mitchell venne selezionato dalla NASA nel 1966 e ad essa assegnato. Il suo primo incarico fu quello di membro dell’equipaggio di supporto per Apollo 9, e in seguito svolse il ruolo di LMP di riserva per Apollo 10. Il fiore all’occhiello della sua carriera alla NASE è sicuramente la sua partecipazione come LMP all missione Apollo 14 (partita il 31 Gennaio 1971), nel corso della quale ha trascorso un totale di 9 ore in 2 diverse EVA sulla superficie lunare nella zona delle Fra Mauro Highlands region. Nel corso di queste EVA Mitchell e il suo Comandante Alan B. Shepard hanno percorso quasi 2 Km a piedi e sono rimasti sulla superficie lunare per 33 ore e 31 minuti. Già allora Mitchell dimostrava un certo interesse per gli esperimenti e i fenomeni paranormali: durante il viaggio di ritorno ha dichiarato di aver sperimentato l’esperienza di una forte Savikalpa samadhi, e ha anche tentato un esperimento privato di ESP con alcuni suoi amici sulla Terra. I controversi risultati vennero in seguito pubblicati sul Journal of Parapsychology nel 1971.

Apollo 14 è rimasto l’unico volo di Mitchell; ha trascorso 216 ore e 42 minuti nello spazio. Nel 1972 è stato LMP di riserva per Apollo 16. E’ poi rimasto con la NASA fino al 1972, quando si è ritirato anche dalla Marina.

Mitchell ha in seguito ricevuto le lauree honors cause dalla New Mexico State University, la University of Akron, la Carnegie Mellon University e la Embry-Riddle Aeronautical University. Nel 1970 ha ricevuto dal Presidente Richard Nixon la Presidential Medal of Freedom. All’inizio del 1973 ha dato seguito al suo interesse per la parapsicologia fondando la fondazione no-profit Institute of Noetic Sciences (IONS).

E’ apparso in diversi documentari tra cui In the Shadow of the Moon, The Phoenix Lights…We Are Not Alone, e The Living Matrix. E’ state autore di parecchi articoli e di due libri. Nel libro In The Way of the Explorer (disponibile in italiano col titolo di La Via dell’Esploratore, per una recensione vi invito a visitare questa pagina del sito di Luigi Pizzimenti) Mitchell racconta e propone il suo modello diadico della realtà. Attualmente è presidente dell’Institute for Cooperation in Space, co-fondato dal Dr. Carol Rosin ed è membro dell’INREES. MItchell supporta anche la Campagna per la Creazione di un Parlamento delle Nazioni Unite – considerato “un primo passo verso un parlamento mondiale”.

Mitchell in una foto recente

Il 29 Giugno 2011, il Governo degli Stati Uniti ha denunciato Mitchell per l’appropriazione indebita di una macchina fotografica utilizzata durante la sua missione e il successivo tentativo di metterla all’asta presso la casa d’asta inglese Bonhams. La denuncia richiedeva la restituzione alla NASA del cimelio, che secondo Mitchell gli era stata regalata alla fine della missione. Nell’Ottobre dello stesso anno Mitchell e la NASA si sono accordati per la restituzione in cambio della sua immediata donazione al National Air and Space Museum. Meglio chiudere con le parole di Mitchell:

“In outer space you develop an instant global consciousness, a people orientation, an intense dissatisfaction with the state of the world, and a compulsion to do something about it. From out there on the moon, international politics look so petty. You want to grab a politician by the scruff of the neck and drag him a quarter of a million miles out and say, ‘Look at that, you [censored].'”

“Nello spazio profondo sviluppi un’istantanea consapevolezza globale, un orientamento verso le persone, un’intensa insoddispazione sullo stato del mondo, un impulso di fare qualcosa a riguardo. Da lassù sulla Luna, i probelmi di politiza internazionali sembrano così insignificanti. VOrresti prendere i politici per la collottola, trascinarli per un quarto di milione di miglia e dirgli ‘Guarda, [censura]'”

Una Risposta to “Gli Uomini: Edgar Mitchell”

  1. Giampiero Says:

    Eccellente.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...