Mission Patch: Apollo 13

La patch di Apollo 13 è a mio parere una delle più belle dell’intero programma: rappresenta 3 cavalli in volo dalla Terra (visibile sullo sfondo) alla Luna (parzialmente visibile in primo piano). Su tutto domina il Sole (chiaro riferimento al dio greco Apollo, incaricato di portare a spsso nel cielo il Sole sul suo carro). Visto il retaggio da uomo della Marina di Lovell, la patch comprende il motto latino “Ex Luna, scientia”, “Dalla Luna, conoscenza”, chiaramente ispirato dal motto dell’Accademia della Marina “Ex scientia, tridens”, “Dalla conoscenza, il potere sul mare”. Il numero della missione appare in numeri romani come Apollo XIII. È una delle due patch Apollo (inclusi i programmi Skylab e ASTP) a non recare i nomi degli astronauti – l’altra è quella ben nota di Apollo 11. Una coincidenza fortunata, considerando il fatto che Ken Mattingly (CMP) venne rimpiazzato pochi giorni prima del lancio da Jack Swigert. Probabilmente per scaramanzia nessun altro equipaggio volle più lasciare fuori i nomi! La patch venne disegnata dall’artista newyorchese Lumen Winter, basandosi su un affresco da lui realizzato per il St. Regis Hotel, NY, in occasione di un restauro. Successivamente l’affresco venne rimosso e ne vennero perse le tracce per molti anni finchè riapparve ad un’asta di oggetti ‘spaziali’ a Los Angeles. Qui venne acquistato da Tom Hanks (che interpreta Lovell nel film Apollo 13), il quale ne fece dono a Lovell. Questi lo diede al figlio in occasione dell’apertura del suo ristorante a Chicago nel 1999.

Il dipinto di Lumen Winter

Secondo i ricordi dello stesso Lovell in una intervista a Glen Swanson per Quest, The History of Spaceflight Magazin (estate 1995):

“Quando discutemmo insieme sulla patch, eravamo il primo equipaggio a prendere seriamente gli aspetti scientifici del volo. […] L’idea per la patch fu essenzialmente mia. […] L’ispirazione iniziale per il disegno fu quella del dio mitologico Apollo che guidava il carro del Sole attraverso il cielo. L’idea venne passata ad un artista di New York, Lumen Winter, che ci mostrò poi questo disegno con tre cavalli a simboleggiare Apollo e che include anche la Terra e la Luna. La cosa divertente è che prima di realizzare questa patch per noi, aveva realizzato un affresco raffigurante 4 cavalli che attraversano lo spazio con l’immagine della Terra sullo sfondo per un hotel di NY. I cavalli sono molto simili a quelli della patch, ad eccezione di un quarto che rimane indietro che potrebbe rappresentare Ken Mattingly, venne rimpiazzato poco prima del volo. Inoltre pensammo ‘Perché mettere i nomi?’. Decidemmo di eliminare i nomi e metterci invece il motto in latino. Un plagio in un certo senso, perché è simile a quello dell’Accademia Navale.”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...