The Unmanned Missions: AS-203

Il Lancio di Apollo 2

AS-203 (o SA-203) fu un lancio di test senza equipaggio del razzo Saturn IB, informalmente noto anche come Apollo 2. Venne utilizzato per testare lo stadio S-IVB e la IU (Instrument Unit) del Saturn V; in particolare venne usato per investigare gli effetti della microgravità sul carburante nell’S-IVB.

Gli ingegneri erano interessati a sapere cosa avrebbe fatto l’idrogeno liquido – raggrupparsi in una delle estremità del serbatoio oppure ondeggiare violentemente (era importante saperlo poichè era stato previsto di riavviare l’S-IVB in orbita per la TLI, in modo da mettere lo stack Apollo su una rotta verso la Luna). Il serbatoio dell’S-IVB venne equipaggiato con 83 sensori e due telecamere per registrare il comportamento dell’idrogeno liquido (una delle due telecamere si guastò prima del lancio, ma l’altra funzionò egregiamente). Il razzo venne configurato in modo da comportarsi il piú possibile come il Saturn V. Poichè si trattava di un volo dedicato a test ingegneristici, sul razzo non venne utilizzato nessun CSM.

Si trattò del primo volo del nuovo tipo di Instrument Unit destinata a controllare il volo dei razzi Saturn durante il lancio. Fu anche il primo lancio dal Pad 37B. L’S-IVB venne avviato una prima volta quando ancora si trovava nell’atmosfera terrestre e poi spento. Vennero registrate informazioni sui sistemi di ventilazione e raffreddamento, quelli di orientamento e guida, i controlli di temperatura e le prestazioni dei serbatoi dei carburanti.

Nome Missione  Apollo-Saturn 203
Call Sign  AS-203
Lancio  5 Lug 1966 14:53:13 UTC
 Cape Canaveral Complex 37B
Distruzione  5 Lug 1966 ~20:53:00 UTC
Durata   ~1 hrs
Numero di Orbite  4
Apogeo  212 km
Perigeo  183 km
Periodo  88.5 min
Inclinazione  31.94˚
Distanza Coperta  161.872 km
Massa  26.552 kg

Nella primavera del 1966, venne deciso di lanciare AS-203 prima di AS-202, poichè la produzione del CSM da utilizzare per questo volo era in ritardo. Il 19 Aprile, i tecnici iniziarono ad assemblare il razzo al Pad 37B. Si verificarono problemi simili a quelli che avevano afflitto l’AS-201, comprese le crepe alle saldature dei circuiti integrati, che richiesero la sostituzione di 8000 di essi. Nel Giugno 1966, tre razzi Saturn erano visibili sulle varie rampe di lancio a Cape Kennedy: al Pad 34A c’era una copia in scala 1:1 del Saturn V; AS-202 al Pad 34 e AS-203 al Pad 37B.

Il razzo venne lanciato al primo tentativo il 5 Luglio. L’S-IVB e la IU si inserirono in un’orbita circolare ad un’altitudine di 188 Km. Venne dimostrata la possibilità di riavviare l’S-IVB nel vuoto e che il carburante si comportava nel modo previsto. Nel corso della quarta orbita venne gradualmente incrementata la pressione interna dei serbatoi per effettuare dei test di resistenza strutturale: il serbatoio resse ben oltre il limite imposto a livello progettuale prima di frammentarsi. La missione fu un pieno successo (tutti gli obiettivi vennero completati): a Settembre il produttore Douglas Aircraft Company, dichiarò l’S-IVB pienamente operativo e pronto per inviare gli uomini verso la Luna.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...