For All Mankind – Film

For All Mankind - La Copertina

For All Mankind - La Copertina

For All Mankind è un documentario del 1989 diretto da Al Reinert. Come per In the Shadow of the Moon, è il frutto del montaggio di video originali (molti dei quali inediti) della NASA risalenti al periodo della corsa allo spazio (anni 60 – 70). A tali video si vengono a sovrapporre, come voce narrante, estratti di interviste agli astronauti ancora in vita al tempo (citiamo tra gli altri Jim Lovell, Michael Collins, Charles Conrad, Jack Swiger e Ken Mattingly).

Nel DVD è presente anche un audio supplementare contenente il commento del regista e di Gene Cernan alle immagini: nello stesso commento Reinert dice di aver avuto l’idea di realizzare questo documentario dopo aver saputo che molto di quello che era stato girato all’epoca, era finito negli archivi della NASA senza mai essere stato mostrato in pubblico.

L’esposizione segue in maniera cronologica le fasi di una missione lunare del Progetto Apollo: niente di particolarmente originale ma funzionale allo scopo documentaristico. Lo stesso Reinert ha poi ammesso di aver fatto ricorso a video provenienti da almeno 6 missioni e addirittura, per una sequenza di passeggiata spaziale, ad immagini risalenti al Progetto Gemini (non è difficile infatti identificare ad un certo punto le stra-note immagini della spacewalk di Ed White nel corso di Gemini IV).

Devo dire che il ricorso ai sottotitoli è stato, per la visione di questo film, necessario; soprattutto per le sequenze in cui veniva utilizzato audio originale (e assolutamente non rielaborato e ripulito) delle comunicazioni tra la Terra e gli astronauti ma sono tornati utili anche in alcuni passaggi dei commenti degli astronauti.

In più di un caso ho notato l’uso dell’audio originale fuori dal suo contesto: veramente eclatante nel momento dedicato ad Apollo 13 in cui viene prima riprodotto l’audio ‘we’re venting something’ (frase detta da Jim Lovell nei momenti successivi al mitico ‘Houston, we have a problem’) e vengono poi fatti sentire due spezzoni delle comunicazioni relative ad Apollo 12 quando venne colpito da un fulmine durante il decollo: si sente l’equipaggio riportare la lunga lista di problemi e in un secondo momento il suggerimento del Mission Control ‘switch SCE to AUX’.

Tra le sequenze scelte da Reinert ne ho trovate alcune nuove e assolutamente da non perdere: cito solo quella dell’ascesa al Saturn V dall’ascensore che usavano anche gli astronauti. Credo sia di grande aiuto per comprendere realmente le misure del razzo.

Tra le note simpatiche metto sicuramente il momento in cui Pete Conrad racconta del suo incontro con Oriana Fallaci e la scommessa sulle parole che lo stesso Conrad avrebbe poi pronunciato nel momento di porre piede sulla Luna con Apollo 12. Conrad ricorda l’episodio ma non l’identità della giornalista.

Una nota a proposito della colonna sonora: si basa fondalmentalmente sull’album Apollo: Atmospheres and Soundtracks, scritto da Brian Eno & Daniel Lanois nel 1983 appositamente per questo documentario (alcuni brani sono stati utilizzati anche nei film 28 Days Later, Traffic e Trainspotting).

Il documentario è stato premiato con l’Academy Award for Best Documentary nel 1990 (l’Oscar come migliore documentario).

Posso forse io non consigliarlo?!?🙂

Il DVD è disponibile su Amazon UK.

Una Risposta to “For All Mankind – Film”

  1. Roberta Giacobbo Says:

    Il regista era sempre kubrik come per il finto sbarco sulla luna?😀

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...